Luglio 24, 2021

Bando per le imprese dell’Emilia-Romagna: basta la visura camerale della società

Parte il prossimo 24 Marzo il bando ufficiale della Regione Emilia-Romagna per le imprese del territorio che vogliano avviare progetti di innovazione accedendo a un contributo fino al 40% delle spese sostenute. I fondi disponibili rientrano nel quadro delle risorse stanziate dall’Unione Europea per il periodo 2014-2020.

 

Per partecipare l’impresa:

 

  • Dovrà essere nel territorio di Ferrara e provincia da più di 12 mesi dall’entrata in vigore del bando (varrà anche la sede legale o un magazzino dislocato in zona);
  • Dovrà presentare la visura camerale della società con i dati aggiornati;
  • Dovrà allegare i documenti relativi al progetto da finanziare e la domanda di partecipazione.

 

Il plico andrà presentato in via telematica alla PEC della Regione Emilia-Romagna, protocollo@fe.legalmail.camcom.it, con la domanda debitamente compilata e tutta la documentazione allegata in formato PDF. Per la presentazione del progetto, oltre la visura camerale della società, sarà importante anche la firma digitale del legale della società che partecipa al bando.

 

Nell’oggetto della email sarà necessario indicare la seguente dicitura:

 

Domanda di contributo partecipazione programmi

comunitari e POR Emilia Romagna 2014-2020

– edizione 2015” – 15PC-PROM –

 

 

Si potranno inviare le domande a partire dalle ore 10.00 del 24 Marzo 2015 e fino a esaurimento dei fondi previsti dal programma dell’Unione Europea. La Regione Emilia-Romagna potrebbe richiedere la copia cartacea di alcuni documenti qualora fosse necessario verificare alcuni parametri. Le imprese vincitrici in graduatoria riceveranno un contributo regionale per parte delle spese sostenute, per un massimo di 6000 Euro a progetto.

 

Non potrà presentare la visura camerale la società che:

 

  1. Non risulta in attività per la Camera di Commercio di competenza;
  2. Ha già ricevuto finanziamenti pubblici e/o privati per la realizzazione dello stesso progetto presentato alla Regione Emilia-Romagna;
  3. È stata sottoposta a liquidazione da parte del tribunale competente.


Provvedere all’aggiornamento di documenti come la visura camerale della società diventa quindi fondamentale per avere la possibilità di accedere ai fondi regionali. In caso di difficoltà da parte dell’impresa, in via eccezionale la Regione Emilia-Romagna consente di inviare in formato cartaceo i documenti richiesti, ma questo riguarda solo casi specifici in via di valutazione. I fondi disponibili per l’intera iniziativa sono pari a 100mila Euro: le società interessate potranno richiedere il contributo per spese sostenute a partire dal 1° Gennaio 2015.

Comments

comments

Powered by Facebook Comments