Archivio tag: costo ufficio

L’ufficio, come pianificarlo a bassi costi

Ogni start up che si rispetti richiede un luogo di applicazione, una sede specifica che ne configuri il punto focale dell’attività: l’ufficio. Spesso, quando ad esempio una start up di giovani intende stabilizzare la propria attività mediante un luogo che funga da punto di riferimento per la clientela potenziale, la fase di arredamento e ristrutturazione dei locali richiede un esborso economico notevole. Infatti, proprio queste spese vengono messe in relazione con le altre, necessarie per il lancio dell’attività, e integrate anticipatamente nel Business Plan, alla voce “spese di start up”. A riempire questa voce concorreranno diversi preventivi che saranno inviati da due o più aziende interessate all’appalto.

Ma, in relazione alla tipologia di servizio o prodotto proposto dalla start up (ovviamente con tutti i “se” e i “ma” del caso), non sempre risulta necessario attivare un esborso eccessivo in fase di ristrutturazione o di pianificazione degli ambienti dell’ufficio. Anzi. L’importante è conoscere i materiali, confrontarne i pro e i contro, confrontarne i costi (sia di lavorazione che di materie prime, nonché della manodopera richiesta, più o meno specializzata o specifica, etc.). Facciamo qualche esempio, per far comprendere come proprio la fase progettuale (“Business Plan”) caratterizzerà le spese da sostenere per le start up, e ne consentirà di contenere i costi iniziali.

Un esempio (spesso utile in quanto la necessità di suddividere gli ambienti è una delle prime in assoluto) è dato dalla suddivisione di ambienti e uffici o distaccamenti. All’interno di uno stesso locale, infatti, destinato ad essere la sede unica di una Start-up, potranno agire differenti attori. Ciascuno con le proprie esigenze, di spazio, di materiali, di privacy. Allo stesso tempo, si dovrà adibire (in relazione al servizio erogato) un’area all’accoglienza clienti, un’altra per eventuali spogliatoi e per i servizi igienici. Se ci concentriamo sui primi due aspetti, ossia suddividere in micro-uffici e in aree specifiche, verrà subito in mente un materiale funzionale, efficace, di qualità e poco costoso: il cartongesso. Con questo materiale non risulterà costosissimo prevedere, in fase di pianificazione, le aree suddivise anche all’interno di un unico locale, in quanto, le pareti attrezzate o i pannelli consentiranno di ottenere risultati ottimali senza spese eccessive. Ma questo è solo un esempio di come un “business plan” attentamente sviluppato possa consentire di contenere le spese iniziali. Spesso quelle che determinano il “lancio” di un’attività.