Archivio della categoria: Premi

UK-ITALY Business Awards 2013: un premio speciale per Mosaicoon

 

 

Si è tenuta lo scorso 24 Gennaio a Milano presso la sede di Borsa Italiana, la cerimonia di assegnazione della sesta edizione degli UK-ITALY Business Awards che ha visto Mosaicoon insignita del premio speciale “Bright Future Ideas Award, Vision for Growth”.

L’evento, organizzato dal Consolato Generale Britannico e dall’agenzia governativa UK Trade & Investment (UKTI), è un riconoscimento ufficiale dell’eccellenza italiana nell’industria e nella cultura e intende dare risalto alle organizzazioni e personalità che si sono distinte per la capacità innovativa nel proprio campo.

Mosaicoon è stata premiata nell’ambito della categoria “UK-ITALY Innovation Awards”, dedicata alle giovane imprese italiane tecnologicamente innovative e in rapida crescita che hanno scelto il Regno Unito come destinazione per i propri piani di sviluppo ed internazionalizzazione.

Il riconoscimento per la Viral Media Company arriva dopo la recente chiusura di un secondo round di investimento del valore di 2,4 milioni di euro, ricevuto dai fondi Atlante Ventures Mezzogiorno e Vertis Ventures, e la premiazione come migliore start up del 2012 nell’ambito del “Premio Nazionale per Innovazione”.

Alla cerimonia di premiazione hanno partecipato i massimi rappresentanti delle organizzazioni vincitrici e figure di spicco dell’economia, della stampa e della cultura italiane, tra cui Massimo Tononi, Presidente di Borsa Italiana, Raffaele Jerusalmi, CEO di Borsa Italiana, Michael Fallon, Minister of State for Business and Enterprise, Elsa Fornero, Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Christopher Prentice CMG, Ambasciatore di S.M. Britannica in Italia, e Vic Annells, Console Generale a Milano e Direttore Generale di UKTI Italia.


Vincitori del Premio Gaetano Marzotto 2012 per l’innovazione ed un nuovo tessuto sociale

 I Vincitori del Premio Gaetano Marzotto

 

Sabato 17 novembre il mondo dell’innovazione italiana era tutto a Vicenza per assistere al Teatro Comunale all’assegnazione dei cinque riconoscimenti del Premio Gaetano Marzotto, dedicati alla crescita e allo sviluppo di nuove imprese italiane.
Una serata spettacolo che ha visto la partecipazione di circa un migliaio di persone, incuriosite dalle idee e dalle visioni imprenditoriali dei 15 finalisti, che si sono così contesi i 450 mila euro messi in palio:

Per il PREMIO IMPRESA DEL FUTURO, la giuria – composta quest’anno da Federico Marchetti, Gaetano Marzotto, Mario Moretti Polegato, Alessandro Profumo, Renzo Rosso e Roberto Siagri – ha individuato il miglior progetto imprenditoriale con capacità di generare significative ricadute positive negli ambiti sociali, culturali, territoriali o ambientali in SOLWA, prodotto volto a desalinizzare e rendere potabile l’acqua, basandosi esclusivamente sull’utilizzo di energie rinnovabili. Ha ritirato il Premio, del valore di 250.000 euro, Paolo Franceschetti di SOLWA srl.

 

Paolo Franceschetti ritira il Premio Impresa del Futuro da Roberto Siagri per SOLWA

 

per il PREMIO NUOVA IMPRESA SOCIALE E CULTURALE, la giuria – composta quest’anno da Emil Abirascid, Ilaria Capua, Luca De Biase, Mario Dal Co, Stefano Gallucci e Maurizio Sobrero – ha individuato il miglior progetto imprenditoriale con capacità di generare significative ricadute positive negli ambiti sociali e culturali in BRAIN CONTROL, casco neuronale e tablet che permettono il controllo del pensiero, a supporto di pazienti affetti da patologie degenerative. Ha ritirato il Premio, del valore di 100.000 euro, Pasquale Fedele di Liquidweb srl.


Per i PREMI DALL’IDEA ALL’IMPRESA, che consistono in un affiancamento – da parte degli incubatori H-Farm, M31 e SeedLab – di tre progetti imprenditoriali con programmi seed dedicati, percorsi di formazione, tutoring e mentoring, per un valore complessivo non corrisposto in denaro, quantificato in 100.000 euro, la scelta è ricaduta da parte di H-Farm, Venture Incubator che opera a livello internazionale, con principali aree di interesse nel Web e nei Digital e New Media su Happy Gift, piattaforma web dedicata all’acquisto di regali, con un’attenzione per la manifattura italiana, presentato da Micaela Cassisa; da parte di M31, incubatore d’impresa che supporta la creazione e la rapida crescita di aziende innovative nel campo delle ICTs, su Movym, APP gratuita per smartphone e tablet volta a fornire informazioni utili a imprese/enti/consumatori su prodotti visti in televisione, presentato da Raffaele Cicerone; da parte di SeedLab, acceleratore d’impresa con principali aree di interesse le tecnologie pulite, le scienze della vita, l’agroalimentare e i nuovi materiali, la scelta è ricaduta su MRS, start-up volta al recupero di materiali metallici derivati da processi di deposizione di film sottile presenti in applicazioni a elevato contenuto tecnologico (microchip, MEMS, celle solari), presentato da Salvatore Modeo.


Promosso e ideato dall’Associazione Progetto Marzotto, il Concorso vuole creare le condizioni ambientali per un cambio di paradigma, sostenendo la nascita di nuova impresa in Italia, fondata sul virtuoso connubio tra capacità imprenditoriale e visione sociale, sull’esempio di quanto ideò nella prima metà del secolo scorso il Senatore Gaetano Marzotto; un modello successivamente perseguito con altrettanta determinata passione dal figlio Giannino Marzotto, recentemente scomparso, autorevole testimone e imprescindibile mentore di Progetto Marzotto e dell’omonima Associazione, da lui fortemente incoraggiati nel 2010, come ha avuto modo di sottolineare il nipote Matteo Marzotto, neo Presidente dell’Associazione, in apertura di serata: “E’ un grande onore proseguire il lavoro di visione e di straordinaria lungimiranza dello zio Giannino e di nonno Gaetano. Il Premio è un progetto unico per il coinvolgimento attivo delle tante energie italiane, dai giovani imprenditori alle Università, dagli incubatori agli investitori, dai Ministeri alle Associazioni di categoria, ai giovanissimi start upper. Non é un semplice assegno, seppur importante, ma un progetto quotidiano di creazione di un ecosistema dell’innovazione in Italia. Perché noi crediamo in questo Paese. Rivoluzioni, guerre, crisi, cambi di governi, inverni freddi o estati caldissime, flessioni del tessile o della borsa, criticità sociali…. La nostra famiglia vive da più di 175 anni con il destino e le sorti dell’Italia. Da sempre siamo stati impegnati industrialmente e culturalmente perché crediamo che bisogna partire e ripartire proprio dalla società. Lo abbiamo sempre fatto e continueremo a farlo, adesso con ancora maggiore energia e determinazione, e con la massima passione, fiducia e impegno”.

 

Un appuntamento atteso, che alla seconda edizione ha visto un raddoppio di partecipazione con quasi 600 progetti di start up inviati da parte dei più brillanti ricercatori italiani. Una serata che, grazie anche alla creativa e sensibile messa in scena del regista torinese Gabriele Vacis – che ha posto l’accento sul concetto di ‘vivaio’ della nuova imprenditoria italiana, costruendo nel corso della serata un vero e proprio ‘giardino’ delle migliori menti da aiutare a fare germogliare per lo sviluppo economico-culturale e sociale dell’Italia – e alla presentazione vivace e attenta di Massimo Cirri, noto conduttore radiofonico e Cristiano Seganfreddo, direttore generale dell’Associazione Progetto Marzotto, ha visto la partecipazione tra gli altri anche di Ferdinando Businaro, Amministratore Delegato Progetto Marzotto; Mario Dal Co, Direttore dell’Agenzia per la Diffusione delle Tecnologie per l’Innovazione; Luca De Biase, Giornalista de Il Sole 24Ore; Matteo Faggin, Responsabile SeedLab; Ruggero Frezza, Presidente M31; Stefano Gallucci, Amministratore Delegato CenterVue SpA; Margherita Marzotto, Vice Presidente Progetto Marzotto; Maurizio Rossi, Co-fondatore H-Farm; Roberto Siagri, Presidente Eurotech.


Se Progetto Marzotto nasce per creare, attraverso una serie di azioni diversificate un nuovo tessuto sociale, il Premio Gaetano Marzotto, che ha durata decennale, ne è un’appendice, con l’obiettivo di individuare e promuovere lo sviluppo di nuove idee imprenditoriali, in grado di rispondere a criteri di sostenibilità economico-finanziaria e generare al tempo stesso benefici concreti per il territorio italiano, in primis occupazionali, rivolgendosi alle realtà più ‘giovani’ e vivaci del nostro Paese. Un aspetto quest’ultimo che sta molto a cuore al neo Presidente Matteo Marzotto, imprenditore e grande sostenitore del Made in Italy, da sempre molto sensibile ai giovani e all’impegno sociale.

Vinto lo scorso anno dai progetti Micro4You, microrganismi per il restauro di superfici lapidee d’interesse artistico; TICE per crescere e imparare interconnessi e Vinswer, piattaforma online che permette di monetizzare le proprie competenze, il Concorso – rinnovato nella formula, articolando il terzo premio in tre riconoscimenti e con un montepremi cresciuto di 50.000 euro rispetto al 2011 – vuole creare le condizioni ambientali per un cambio di paradigma, sostenendo la nascita di nuova impresa in Italia attraverso una serie di azioni portate avanti durante l’anno e tese a sviluppare un network attivo tra soggetti dell’innovazione, giovani imprenditori, incubatori, università e associazioni legate all’ecosistema imprenditoriale, che vedono il loro coronamento nell’assegnazione finale dei Premi.

Destinato a costruttori di futuro; a imprenditori di domani in grado di far convivere impresa, società e cultura; a nuove imprese che generino occupazione e benessere sociale, il Concorso è rivolto a tutti coloro – singoli soggetti, team, imprese – che hanno una nuova idea imprenditoriale, in grado di generare ricaduta economica e impatto sociale positivo sul territorio italiano, con sede e base di sviluppo in Italia, ma capacità di crescita internazionale.

 

 

Cristiano Seganfreddo e Matteo Marzotto

E’ un’iniziativa promossa dall’Associazione Progetto Marzotto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e gode dei Patrocini di:

Presidenza del Consiglio, Dipartimento della Gioventù
Ministero dello Sviluppo Economico
Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l’innovazione
CNA – Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa
CRUI – Conferenza dei Rettori delle Università Italiane
Unioncamere

E’ realizzato in collaborazione con:
H-Farm, Jacobacci&Partners, M31, SeedLab, Startupbusiness, veDrò.

Vede il coinvolgimento degli Advisors:
360 Capital Partners, Fondamenta sgr, Gradiente sgr, Innogest sgr, IBAN Italian Business Angel Network, Synergo sgr.

Grande attesa per conoscere i vincitori della seconda edizione del premio Gaetano Marzotto

Matteo Marzotto, neo presidente dell’Associazione Progetto Marzotto

 

IL CONCORSO voluto nel 2010 da giannino marzotto
promosso e ideato dall’associazione progetto marzotto

Concorrono alla selezione 2012 quasi 600 progetti di Start Up Italiane
per un montepremi complessivo di 450.000 euro

Sabato 17 novembre 2012 alle ore 21 alla Fondazione Teatro Comunale di Vicenza si terrà la cerimonia di premiazione della seconda edizione del Premio Gaetano Marzotto; una Serata di Gala per il Concorso nazionale che quest’anno vedrà Massimo Cirri impegnato nella conduzione, Gabriele Vacis nella regia e Matteo Marzotto, neo presidente dell’Associazione Progetto Marzotto, nell’assegnazione dei cinque riconoscimenti ai vincitori dei tre Premi, che si andranno a ripartire in tal modo il montepremi accresciuto a 450.000 euro:

250.000 per il Premio Impresa del Futuro; 100.000 euro per il Premio per una nuova Impresa Sociale e Culturale e 100.000 euro, corrisposti non in denaro ma in percorsi seed, per i tre riconoscimenti dedicati ai Premi dall’Idea all’Impresa.

Promosso e ideato dall’Associazione Progetto Marzotto, il Concorso è volto a creare una piattaforma dell’innovazione in Italia fondata sul virtuoso connubio tra capacità imprenditoriale e visione sociale, sull’esempio di quanto fece nella prima metà del Novecento Gaetano Marzotto e successivamente Giannino, recentemente scomparso, autorevole testimone e mentore del Progetto, che ha seguito in prima persona con la passione, la lungimiranza e la generosità che lo stesso Matteo Marzotto ha dichiarato di tenere ad esempio e volere perseguire.


Con una percentuale di adesione raddoppiata rispetto al 2011 – sono ben 598 i progetti completi inviati – la Giuria internazionale ha individuato in tal modo i finalisti:

– per il PREMIO IMPRESA DEL FUTURO, che vedrà assegnare 250.000 euro al miglior progetto imprenditoriale con capacità di generare significative ricadute positive negli ambiti sociali, culturali, territoriali o ambientali, Federico Marchetti, Gaetano Marzotto, Mario Moretti Polegato, Alessandro Profumo, Renzo Rosso e Roberto Siagri, componenti della Giuria, hanno individuato in D-Orbit, presentato da Luca Rossettini di D-Orbit srl, con sede a Milano; FoodScan, presentato da Fabio Giavazzi e Matteo Salina di ProXentia srl, Milano; MilkyWay, presentato da Jacopo Vigna di MilkyWay srl, Modena; Tensive, presentato da Federico Martello di Tensive srl; SOLWA, presentato da Paolo e Davide Franceschetti di SOLWA srl, Padova, i progetti finalisti legati a settori di intervento preferibilmente rivolti al Made in Italy quali moda e tessile, agroalimentare, turismo, farmaceutico, meccanica, casa, arredamento e ambiente.

 

 

 

– per il PREMIO PER UNA NUOVA IMPRESA SOCIALE E CULTURALE, che vedrà assegnare 100.000 euro al miglior progetto imprenditoriale con capacità di generare significative ricadute positive negli ambiti sociali e culturali, Emil Abirascid, Ilaria Capua, Luca De Biase, Mario Dal Co, Stefano Gallucci e Maurizio Sobrero, componenti della Giuria, hanno individuato in BikeDistrict, presentato da Marco Quaggiotto e Davide Bloise di BikeDistrict snc, Milano; Braille Cartridge, presentato da Claudio Loconsole e Daniele Leonardis, Pisa; Brain Control, presentato da Pasquale Fedele di Liquidweb srl, Siena; MovieReading, presentato da Carlo Cafarella di Universal Multimedia Access srl, Milano; Rete Sociale Tributi, presentato da Federica Reccagni di Rete Sociale Tributi Impresa Sociale S.C.S. ONLUS, Brescia, i progetti finalisti legati a settori di intervento preferibilmente rivolti al terzo settore e ai servizi culturali, sociali, alla persona, all’ambiente.


Quanto ai PREMI “DALL’IDEA ALL’IMPRESA”, riservato a giovani di età massima 35 anni, H-Farm, M31 e SeedLab annunceranno direttamente il 17 novembre le tre idee di fare impresa più innovative, rispetto alle quali offriranno un periodo di residenza all’interno degli stessi incubatori, con programmi seed dedicati, percorsi di formazione, tutoring e mentoring per trasformare tali idee in impresa, il cui valore complessivo è stato quantificato in 100.000 euro.

Con una partecipazione che vede in prima linea la Regione Lombardia con 151 progetti, poi il Veneto con 104, l’Emilia-Romagna e la Puglia ex aequo con 69, il Lazio con 63 e il Piemonte con 36, da un’analisi sugli ambiti delle idee proposte si
evince che per il “Premio Impresa del Futuro” la maggior parte rientra nel settore web-digitale-new media; a seguire, in quello ambientale, della moda e del tessile e del turismo; per il “Premio per una nuova Impresa Sociale e Culturale” la maggior parte sono progetti rivolti all’ambito dei servizi sociali e della persona; a seguire, dei servizi culturali e del web-digitale-new media; per il “Premio dall’Idea all’Impresa”, la maggior pare dei progetti rientra nel settore web-digitale-new media; a seguire, del turismo, dell’informatica e dei servizi culturali.

Se Progetto Marzotto nasce per creare, attraverso una serie di azioni diversificate un nuovo tessuto sociale, il Premio Gaetano Marzotto, che ha durata decennale, ne è un’appendice, con l’obiettivo di individuare e promuovere lo sviluppo di nuove idee imprenditoriali, in grado di rispondere a criteri di sostenibilità economico-finanziaria e generare al tempo stesso benefici concreti per il territorio italiano, in primis occupazionali, rivolgendosi alle realtà più ‘giovani’ e vivaci del nostro Paese. Un aspetto quest’ultimo che sta molto a cuore al neo Presidente Matteo Marzotto, imprenditore e grande sostenitore del Made in Italy, da sempre molto sensibile ai giovani e all’impegno sociale.

Vinto lo scorso anno dai progetti Micro4You, microrganismi per il restauro di superfici lapidee d’interesse artistico; TICE per crescere e imparare interconnessi e Vinswer, piattaforma online che permette di monetizzare le proprie competenze, il Concorso – rinnovato nella formula, articolando il terzo premio in tre riconoscimenti e con un montepremi cresciuto di 50.000 euro rispetto al 2011 – vuole creare le condizioni ambientali per un cambio di paradigma, sostenendo la nascita di nuova impresa in Italia attraverso una serie di azioni portate avanti durante l’anno e tese a sviluppare un network attivo tra soggetti dell’innovazione, giovani imprenditori, incubatori, università e associazioni legate all’ecosistema imprenditoriale, che vedono il loro coronamento nell’assegnazione finale dei Premi.

 

 

Destinato a costruttori di futuro; a imprenditori di domani in grado di far convivere impresa, società e cultura; a nuove imprese che generino occupazione e benessere sociale, il Concorso è rivolto a tutti coloro – singoli soggetti, team, imprese – che hanno una nuova idea imprenditoriale, in grado di generare ricaduta economica e impatto sociale positivo sul territorio italiano, con sede e base di sviluppo in Italia, ma capacità di crescita internazionale.

Premio Gaetano Marzotto
Sabato 17 novembre 2012 | ore 21
Fondazione Teatro Comunale di Vicenza | Vicenza | Viale Mazzini, 39

www.premiogaetanomarzotto.it

 

E’ un’iniziativa promossa dall’Associazione Progetto Marzotto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e gode dei Patrocini di:

Presidenza del Consiglio, Dipartimento della Gioventù
Ministero dello Sviluppo Economico
Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l’innovazione
CNA – Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa
CRUI – Conferenza dei Rettori delle Università Italiane
Unioncamere

E’ realizzato in collaborazione con:
H-Farm, Jacobacci&Partners, M31, SeedLab, Startupbusiness, veDrò.

Vede il coinvolgimento degli Advisors:
360 Capital Partners, Fondamenta sgr, Gradiente sgr, Innogest sgr, IBAN Italian Business Angel Network, Synergo sgr.

 

 

PREMIO IMPRESA DEL FUTURO – 250.000 euro
al miglior progetto imprenditoriale con capacità di generare significative ricadute positive negli ambiti sociali, culturali, territoriali o ambientali.

Giuria: Federico Marchetti, Gaetano Marzotto, Mario Moretti Polegato, Alessandro Profumo, Renzo Rosso e Roberto Siagri

1 – D-ORBIT presentato da Luca Rossettini di D-Orbit srl
Sviluppa dispositivi propulsivi per satelliti artificiali in grado di fare rientrare satelliti in avaria o a fine corsa.
In risposta all’inquinamento spaziale che attualmente vede in orbita circa 6000 satelliti, di cui solo 800 operativi.
Attualmente la normativa prevede la distruzione del satellite dopo 25 anni, ma spesso i satelliti si rompono prima: ogni giorno infatti cade un oggetto sulla terra e spesso i satelliti si scontrano tra loro danneggiando anche quelli nuovi.
Tra gli obiettivi, sensibilizzare per uno sfruttamento dello spazio basato sulla sostenibilità.
Il 70% dei prodotti in commercio ha una derivazione spaziale, dal velcro a molti tessuti, ai trapani a batterie. GPS, previsioni metrologiche, telefonia, internet, aerei passano dai satelliti.
Presentata la domanda di brevetto italiano per la tecnologia.
Sedi italiane: Milano e Sesto fiorentino; prossima apertura a Los Angeles, ma l’intento è che resti italiana.

 

 

2 – FOODSCAN presentato da Fabio Giavazzi e Matteo Salina di ProXentia srl
Lettore portatile universale in grado di testare contemporaneamente fino a 20 parametri (virus, allergeni, tossine).
Ad oggi, in commercio kit che, su modello del test di gravidanza, analizzano un solo elemento patogeno.
Pensato innanzitutto per i produttori, per il controllo durante le diverse fasi della filiera agroalimentare o della catena del latte; successivamente potrà allargarsi alle grandi comunità (mense, gruppi d’acquisto). Ambito fortemente interessato quello dei vivai, per interventi fitoterapici tempestivi.
Costo molto basso; non richiede competenze specifiche; tempi accorciati: dalle 12 h in media di adesso all’immediatezza (meno di 15 minuti). La tempestività permette interventi in tempo reale.
Utile per le fasi di pre-screening: qualora si trovasse qualcosa, si dovrà andare in laboratorio per accertamenti.
L’agroalimentare è un settore in espansione.
Due brevetti depositati.
Sede: Milano

3 – MILKYWAY presentato da Jacopo Vigna di MilkyWay srl
Progetto articolato rivolto agli sport estremi, che consta di tre aree d’azione: il prodotto; l’e-commerce; la community.
Rispetto al prodotto, per ora è stato affrontato solo quello relativo al bike trial; l’e-commerce invece copre già un quarto degli sport; la community tutti gli sport (15.000 fan).
Attualmente gli sport estremi sono quantificati in circa 100 sport, tra i quali l’arrampicata, kite surfing, jumping; questo progetto non tocca gli sport motorizzati.
Tra gli obiettivi, sdoganare l’idea di sport estremo quale sport rischioso, anche attraverso una serie di prodotti volti a coprire la sicurezza (della testa, delle spalle).
Il progetto intende appoggiarsi al know how dei distretti italiani, partendo da Modena (eccellenza per la meccanica metallica) per passare a Montebelluna (per l’abbigliamento e gli accessori) e mirare successivamente al Polimoda fiorentino (per l’abbigliamento e lo stile).
Diventata la realtà di riferimento per il bike trial, l’idea è di lanciare prodotti anche in sole due settimane (per rispondere tempestivamente alle esigenze del mercato) confidando anche sulle segnalazioni degli stessi sportivi (appassionati e atleti) attraverso la community.
Mercato di nicchia, ma in forte espansione.
Un brevetto depositato.
Sede: Modena

 

4 – SOLWA presentato da Paolo e Davide Franceschetti di SOLWA srl
Prodotto volto a desalinizzare e rendere potabile l’acqua, basandosi esclusivamente sull’utilizzo di energie rinnovabili. In un sistema isolato come quello di una serra, SOLWA imita il ciclo naturale dell’acqua (evaporazione e condensazione), forzandolo per aumentarne resa ed efficienza. La sua innovazione consiste nel portare l’energia solare a fare evaporare l’acqua a temperature più basse di quelle normalmente necessarie.
Rispetto agli impianti già esistenti, aggiunge l’utilizzo di una cellula fotovoltaica e sfrutta la condensa, tramite serre.
In risposta ad uno degli obiettivi del Millennio: l’emergenza acqua. Attualmente un abitante su cinque non accede ad acqua potabile; il 40% della popolazione mondiale non ha servizio di depurazione. Un problema sentito come lontano, ma che in realtà riguarda tutti (ad es.: l’abbassamento delle falde acquifere causa instabilità del terreno e difficoltà per le piante di arrivare all’acqua).
In realtà questo prodotto mira a risolvere il problema dell’acqua nei Paesi caldi (in Italia, avrebbe senso in Meridione) dove l’acqua scarseggia e costa molto (isole, villaggi isolati). Primo impianto in Perù, storicamente il primo Paese che ha investito in progetti simili per depurare l’acqua contaminata a causa delle miniere.
Le Nazioni Unite hanno dichiarato SOLWA un’innovazione per lo sviluppo dell’umanità.
Brevetto depositato.
Sede: Padova

 

 

5 – TENSIVE presentato da Federico Martello di Tensive srl
Prodotto che attraverso le cellule staminali favorisce la ricostruzione del tessuto adiposo e osseo.
Nasce dall’ingegneria tissutale e rientra negli ambiti della chirurgia estetica (ad es. ricostruzione seni) e ortopedica (ad es. traumi).
Rispetto a quanto già in commercio, risolve i problemi di rigetto e di inestetismi, favorisce la vascolarizzazione evitando necrosi.
Mercato ampissimo, anche alla luce dell’aumento dell’invecchiamento, dell’obesità, delle richieste di trapianti d’organi attualmente superiori alla disponibilità.
Depositato brevetto italiano.
Sede: Milano, Università degli studi/Fondazione Filarete

PREMIO NUOVA IMPRESA SOCIALE E CULTURALE > 100.000 euro
al miglior progetto imprenditoriale con capacità di generare significative ricadute positive negli ambiti sociali e culturali

Giuria: Emil Abirascid, Ilaria Capua, Luca De Biase, Mario Dal Co, Stefano Gallucci e Maurizio Sobrero

1 – BIKE DISTRICT presentato da Marco Quaggiotto e Davide Bloise di BikeDistrict snc
Sistema integrato on line dedicato alla mobilità sociale: calcola, suggerisce, segnala percorsi/bike sharing/semafori/ciclofficine, tenendo conto di parametri quali la sicurezza, la viabilità, la qualità del manto stradale.
Si avvale di nuove tecnologie e del contributo della community, con progetti di social mapping, con votazioni sulle strade migliori e peggiori, accorciando i tempi di monitoraggio delle amministrazioni.
Si rivolge al pubblico, alle amministrazioni e al privato, singolo o aziende di bike sharing.
A Milano è stato fatto il testing: nella prima settimana, sono stati pubblicati 9700 percorsi, 7200 i visitatori e le 100 segnalazioni registrati; prossime tappe, Bologna e Torino. Si sta lavorando alla versione mobile.
Tra gli obiettivi, legare il progetto al cicloturismo.
Mercato in crescita: in Italia la FIAB ha dichiarato per la città di Milano, un incremento dell’utilizzo della bicicletta del 6,5%; in generale per l’Italia, un flusso del 20% in più all’anno. Non solo, nascono fiere dedicate (cfr. a Verona EICA).
Sede: Milano

 

2 – BRAILLE CARTRIDGE presentato da Claudio Loconsole e Daniele Leonardis
Cartuccia compatibile con stampanti ink-jet di uso comune per produrre documenti in linguaggio Braille.
Rispetto a quanto già esistente: abbattimento dei costi di otto/dieci volte; facilità d’utilizzo, non richiede competenze specifiche; con un conseguente ampliamento decisivo dell’integrazione sociale, permettendo la lettura anche a chi ha redditi bassi. Non solo, l’utilizzo può estendersi anche a scuole, esercenti, biblioteche, teatri, allargando la fascia di utenza (si pensi ai programmi di sala per rassegne musicali).
Utilizza una tecnologia nuova (componenti elettronici e software avanzati), che rientra nell’ambito della robotica percettiva, basata su gocce d’acqua ricoperta di cera, in rilievo.
Mercato ampio: in Italia gli ipovedenti sono 2 milioni di persone; i non vedenti, 362mila. Nell’Unione Europea, quasi 13 milioni di ipovedenti.
Sede: Pisa

 

 

3 – BRAIN CONTROL presentato da Pasquale Fedele di Liquidweb srl
Casco neurale (headset, auricolare) e tablet che attraverso un software permettono il controllo del pensiero.
Siamo nell’ambito della tecnologia assistiva volta a risolvere problemi motori e di comunicazione legati a malattie invalidanti quali la SLA, la Sclerosi Multipla.
E’ un utile strumento in ambiti educativi, lavorativi e di sviluppo sociale.
Mercato ampio, internazionale (si stimano 3 milioni di pazienti al mondo); registrata una certa resistenza all’innovazione tecnologica nel settore. Si rivolge a strutture sanitarie e pazienti.
Rispetto a quanto già esistente: attualmente esistono macchinari per la lettura oculare più ingombranti, meno flessibili e più costosi.
Brevetto: domanda in fase di perfezionamento.
Sede: Siena

 

 

4 – MovieReading presentato da Carlo Cafarella di Universal Multimedia Access srl
Tecnologia brevettata che permette – tramite un software e un auricolare o un tablet o uno smartphone – la lettura sincronizzata dei sottotitoli dei film in diverse lingue, in tempo reale, al cinema.
Facilità del sistema: si scarica direttamente tramite Google Play e App Store.
Convenzione coi distributori per cui il file scaricato, viene rimborsato al cinema al momento dell’acquisto del biglietto.
Testing a Milano, in cui è stato registrato un incremento di pubblico del 9,24%. Non solo per i non udenti (11% della popolazione), ma anche per gli stranieri, i turisti e per chi ha problemi di vista.
Rispetto a quanto già in commercio: estensione dei sottotitoli a tutte le lingue; si eliminano i sottotitoli per chi non ne ha bisogno.
Gode del patrocinio dei Beni Culturali – Settore Cinema.
Mercato ampio: in USA 37 milioni con deficit uditivo; in UE, 80milioni; in Italia, 7 milioni; tra le concause, oltre a motivi genetici, l’inquinamento acustico e l’aumento dell’invecchiamento. A cui si aggiungono gli ipovedenti.
Depositato brevetto: italiano, USA e internazionale.
Sede: Milano

5 – RETE SOCIALE TRIBUTI presentato da Federica Reccagni di Rete Sociale Tributi Impresa Sociale S.C.S. onlus
Sistema di imprese/cooperative sociali volte alla riscossione dei tributi locali (tributo maggiore: IMU; tributi minori: tasse cimiteriali, per i rifiuti, per i parcheggi).
Il differenziale rispetto a realtà già esistenti, la sua forza, sta nel rapporto diretto col territorio, che permette una conoscenza più approfondita delle persone, con una gestione più consapevole e umana a seconda dei singoli casi.
Si muove tra pubblico e privato.
Prevede il coinvolgimento di lavoratori svantaggiati, in quanto lavorando prevalentemente su banche dati, si svolge in ambiente protetto. Forma il personale, offrendo loro una professionalità spendibile.
E’ un’attività di servizi, si avvale di proprietà intellettuale, per cui non c’è brevetto.
Sede: Brescia


Creazione di impresa con il progetto Starter 2009

 

Provincia e Camera di Commercio della Spezia promuovono anche quest’anno il Progetto Starter per la creazione d’impresa.
Il progetto, arrivato alla sua quarta edizione si propone di coadiuvare, attraverso percorsi personalizzati, la creazione e il sostegno di 15 nuove imprese appartenenti a tutti i settori economici, aventi sede legale e operativa sul territorio spezzino. Si prevede un insieme di aiuti, articolati sulla base delle seguenti attività finanziabili dal F.S.E.:
– Accoglienza ed orientamento all’imprenditorialità;
– Sostegno allo sviluppo del progetto d’impresa verificandone la fattibilità attraverso l’ elaborazione del Business Plan;
– Azioni di formazione integrata;
– Incentivo allo start-up di impresa pari a € 4.700,00 successivamente alla costituzione dell’impresa.
Destinatari dei fondi sono persone di età superiore ai 18 anni che abbiano intenzione di costituire impresa (anche in forma societaria) in qualunque settore economico sul territorio provinciale. I titolari devono trovarsi nella condizione di disoccupato o di inoccupato al momento della presentazione della domanda.
Ha diritto ad essere riconosciuto come disoccupato anche chi percepisce un reddito da lavoro non superiore al reddito minimo personale escluso da imposizione.


“Per questa annualità di Starter la Provincia della Spezia – dichiara l’Assessore provinciale al lavoro Elio Cambi – ha stanziato grazie alla Regione e alle risorse del Fondo Sociale Europeo, 150.000,00 euro di cui € 79.500,00 per attività di orientamento, formazione collettiva e individuale, stesura e validazione del business plan ed € 70.500,00 per contributi a fondo perduto del valore di € 4.700,00 per ogni impresa costituita.”
La fase di accompagnamento sarà condotta da esperti della Camera di Commercio che, in qualità di tutor, affiancheranno costantemente i futuri imprenditori nell’iter che conduce alla realizzazione della propria idea imprenditoriale.
Grazie alle opportunità offerte da Starter nell’edizione dello scorso anno, 2008, si sono costituite 20 nuove imprese, tre sono ora in via di costituzione.
Per consultare integralmente il bando e per le informazioni relative a criteri di valutazione e graduatoria di merito si rimanda ai siti internet: www.provincia.sp.it ; www.lavoro.laspezia.it ; www.sp.camcom.it ; www.sviluppoitalialiguria.it .
Il presente avviso è inoltre pubblicato integralmente all’Albo della Camera della Spezia.


A EPoS, STARTUP DELL’INCUBATORE DEL POLITECNICO DI TORINO, PREMIATA DAL PRESIDENTE NAPOLITANO

IL CAPO DELLO STATO NAPOLITANO CONSEGNA A EPoS, IMPRESA DELL’INCUBATORE DEL POLITECNICO DI TORINO, IL PREMIO DEI PREMI

Nell’ambito delle celebrazioni della Giornata Nazionale per l’ Innovazione, istituita il secondo martedì di giugno di ogni anno, la Fondazione per l’Innovazione Tecnologica Cotec ha organizzato, in collaborazione con il Ministero per la pubblica amministrazione e l’innovazione, il Premio Nazionale per l’Innovazione, premio che è stato conferito dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano oggi 8 giugno, presso il Palazzo del Quirinale.

Il prestigioso riconoscimento è stato riservato ai vincitori dei premi per l’innovazione assegnati annualmente su base nazionale nei settori dell’Industria, dell’Università, della Pubblica Amministrazione e del Terziario. Tra i premiati nei settori dell’Università EPoS srl giovane start up ad elevato contenuto tecnologico nel settore nuovi materiali, nata all’interno di I3P – l’Incubatore di Imprese Innovative del Politecnico di Torino, da un’idea dell’Ing. Alessandro Fais, Dottore di Ricerca in Ingegneria Metallurgica del Politecnico di Torino, con il supporto dell’Ing. Alessandro Daniele, ingegnere gestionale specializzato in avvio di start up e asset management.
EPoS srl, nel novembre 2008 si era aggiudicata il gradino più alto del podio al Premio Nazionale per l’Innovazione, eletta vincitrice tra 60 progetti, grazie ad un nuovo processo di produzione che consente di ottenere rapidamente materiali metastabili con caratteristiche fisiche che non hanno pari in altri processi industriali. I rilievi tecnici sui prototipi ottenuti e i dati di produttività dimostrano come questa tecnologia permetta un reale salto tecnologico nel campo dei materiali sinterizzati, apportando vantaggi competitivi a tutti i loro utilizzatori. In particolare, la possibilità di produrre materiali dalle caratteristiche chimico-fisiche radicalmente diverse e superiori a quelle dei materiali attualmente presenti sul mercato, una drastica riduzione di durata del processo produttivo e un elevato livello di automazione. Le applicazioni potenziali sono svariate e toccano tutti i settori industriali: utensili per la lavorazione dei metalli e delle pietre, per l’ automotive, per gli elettrodomestici e per l’ industria aerospaziale.
Il riconoscimento sottolinea la sensibilità della Presidenza della Repubblica e del Governo ai temi dell’innovazione ed ha l’obiettivo di incoraggiare e sostenere la capacità innovativa e creativa nei settori chiave dell’economia italiana.
All’evento di premiazione, al quale i rappresentanti di EPoS sono stati presenti insieme al Rettore del Politecnico Francesco Profumo e al Presidente di I3P Marco Cantamessa, hanno partecipato esponenti istituzionali, alti rappresentanti del mondo politico, industriale, accademico e della ricerca.


START CUP MILANO LOMBARDIA–Prorogato al 27 maggio il termine della Call For Ideas

Photobucket
 

START CUP MILANO LOMBARDIA – VII edizione
Partecipa e diventa imprenditore!

Prorogato al 27 maggio il termine della “Call For Ideas”

Nell’ambito dell’edizione 2009 della Start Cup Milano Lombardia, la business plan competition che favorisce la nascita di nuove imprese ad alto contenuto tecnologico, dato l’alto numero di richieste di partecipazione pervenuteci e visto il poco tempo rimasto, è stato prorogato al 27 maggio il termine della “Call For Ideas”. È stato istituito anche un secondo ciclo di formazione per i proponenti le migliori idee imprenditoriali.

Per partecipare ti ricordiamo che:

Se hai un’idea imprenditoriale innovativa, ma non sai redigere un piano d’impresa, puoi partecipare entro il 27 maggio alla “Call For Ideas”. I proponenti delle migliori idee imprenditoriali usufruiranno di un ciclo formativo gratuito e potranno avvalersi della consulenza di tutor ed esperti per redigere il business plan.
Se, invece, hai un business plan già pronto, puoi inviarcelo subito e fino al 4 settembre.
Se sei un esperto di management e desideri affiancare il proponente di un’idea imprenditoriale ad alto contenuto tecnologico, ma carente di competenze manageriali, puoi partecipare alla “Call For People”: devi inviarci il tuo CV entro il 12 giugno e ti aiuteremo a trovare l’idea imprenditoriale più adatta a te.
La finale della Start Cup si terrà a Milano il 27 ottobre e assegnerà premi in denaro (10.000, 7.000 e 5.000 euro ai primi tre classificati). I vincitori parteciperanno inoltre al Premio Nazionale per l’Innovazione 2009, che si terrà a Perugia il 3 e 4 dicembre.

La settima edizione della Start Cup Milano Lombardia è un’iniziativa di sei università lombarde – Politecnico di Milano, Università Cattolica del Sacro Cuore, Università Commerciale Luigi Bocconi, Università degli Studi di Milano, Università degli Studi Milano-Bicocca e Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM – e del partner strategico Vodafone Italia, per incoraggiare e sostenere la nuova imprenditorialità.

La Start Cup Milano Lombardia è coordinata dall’Acceleratore d’Impresa del Politecnico di Milano e dalla Fondazione Politecnico di Milano.

Per ogni informazione:
visita il sito internet www.startcupml.net

dove troverai il Regolamento e i documenti da scaricare per la partecipazione

oppure contatta:
Politecnico di Milano, Acceleratore d’Impresa del Politecnico di Milano
Email: polimi@startcupml.net

Tel: +39 02 2399 2954