Archivio dell'autore: admin

Frasi-aforismi.it: come si diventa sito di successo

Non tutti sanno che oggi, nel 2016, far crescere un sito web non è affatto facile. La concorrenza è tanta e non è facile ottenere grandi risultati, ancora di più trattando un argomento sul quel esistono portali di migliaia di pagine che esistono dagli albori di internet, ovvero da quasi 20 anni.
Frasi-aforismi.it è un progetto editoriale curioso e simpatico: l’obiettivo è quello di riportare frasi, aforismi, citazioni, battute, barzellette, indovinelli, e tanto altro ancora che riguardi i temi più disparati.
Si va infatti dal tema della famiglia, a quello sempre molto cercato degli auguri in occasioni di eventi piacevoli (anniversari, compleanni, matrimoni, fidanzamenti ecc.); si va dalle condoglianze in occasioni tragiche, alle battute più esilaranti di attori, comici e scrittori; si va dalle barzellette, battute, freddure, colmi, agli indovinelli e ai rompicapo; si va dagli insulti e le parolacce (divisi per ciascuno dei dialetti più parlati in Italia, a quelle delle lingue più diffuse al mondo); si va dagli aforismi di intellettuali, pensatori, scrittori, imprenditori, sportivi, alle frasi dei più bei film; si va dalle frasi delle discipline sportive più amate e praticate alle frasi dedicate alle città più amate d’Italia e del mondo (Roma, Napoli, Firenze, Venezia, Genova, Palermo, Milano, Torino, ma anche Amsterdam, Londra, Parigi, New York, ecc.).
Ebbene andando a scorrere le statistiche del sito web dedicato a frasi e aforismi, ciò che balza all’occhio è la crescita vertiginosa delle visite, passate nell’arco di un solo anno (da ottobre 2015 a ottobre 2016), dai 1000 unici al giorno fino a sfiorare i 5000. Un risultato che si è quintuplicato!
Osservando con attenzione il grafico delle statistiche relative a questo sito non si può non pensare che questa crescita è destinata a continuare. Anche perché il sito è vivo e quotidianamente possiamo notare un nuovo aggiornamento, un post, alle volte 2 in più.  
 

 

I dati anagrafici in formato elettronico nella nuova carta d’identità

Se n’è sentito parlare tanto, e ora pare che sia molto prossima alla realtà: secondo la circolare 10/2016 del Ministero dell’Interno, la carta d’identità elettronica potrà essere chiesta a partire dal quattro luglio. I cittadini che faranno domanda per averla si troveranno, così, i propri dati anagrafici in formato digitale, invece che cartaceo.

 

Uso

La nuova forma del documento d’identità servirà a mostrare i dati anagrafici del proprietario e potrà essere usata anche per viaggiare nei Paesi dell’Unione Europea e in quelli in cui l’Italia ha stretto accordi specifici.

 

Richiesta

Per chiedere la carta d’identità elettronica bisogna andare al Comune di residenza o dimora, se si tratta del primo rilascio, in caso che quella cartacea sia rotta, danneggiata, persa o rubata. In più, le persone maggiorenni possono esprimere il proprio consenso o rifiuto alla donazione di organi e tessuti dopo la morte.

 

Organizzazione

Le sedi comunali saranno dotate di postazioni informatiche tramite cui registreranno i dati anagrafici del cittadino, da trasferire poi nel nuovo documento elettronico.

Quando queste postazioni saranno attive, nella fase sperimentale del progetto l’ente rilascerà la carta d’identità elettronica e non si potrà più emettere quella cartacea, né quella elettronica originaria. Tutti i documenti di identità rilasciati prima dell’emissione di quello elettronico definitivo resteranno validi fino alla loro scadenza.

 

Tempi

Dalla richiesta, la carta d’identità elettronica è consegnata entro sei giorni lavorativi all’indirizzo fornito dal cittadino, o presso la sede Comunale di riferimento.

 

Friul Wood House la nuova realtà nel mondo delle case in legno

Chi cerca un partner di rifermento per la realizzazione di case in legno ad Udine e nel resto del Friuli da oggi può contare sulla professionalità e sulla competenza di Friul Wood House.

Optare per una casa green consente prima di tutto di avere una casa salubre che necessità di una limitatissima manutenzione. Ma oltre a questo i fattori che conquisteranno maggiormente i privati sono quelli legati all’efficienza termica ed energetica delle case in legno. Le case in legno infatti grazie al loro ottimo livello di isolamento energetico permettono di abbattere sensibilmente i consumi legati all’utilizzo di luce e gas per il riscaldamento ed il condizionamento, con un conseguente sensibile risparmio sulle bollette mensili. In altre parole il risparmio energetico in termini di minor consumo mi consente di ammortizzare brevemente i costi per la realizzazione della casa stessa.

Senza dimenticare gli aspetti connessi all’ecosostenibilità.

Le case in legno di Friul Wood House sono ispirate ai criteri della bioedilizia, cercando di utilizzare per lo più materiali di origine naturale e biologica, limitando al massimo il livello di risorse energetiche utilizzate ed il quantitativo di rifiuti prodotti.

Non tutti inoltre sanno che le case in legno vengono realizzare attraverso legname ottenuto da un processo di taglio selettivo e non di disboscamento indiscriminato. In altre parole gli alberi abbattuti sono sempre i più vecchi, quelli che per la veneranda età hanno ormai un processo di fotosintesi clorofilliana ormai limitato che non apporterebbe alcun beneficio all’ambiento rispetto alla produzione di ossigeno. Con questa attività di taglio selezionato si ha modo di rigenerare boschi e foreste, affinchè siano un vero polmone verde.

La competenza di Friul Wood House nell’ambito degli immobili in legno può essere applicata a villette singole o bifamiliari, edifici a più piani ma anche ad ampliamenti di edifici preesistenti e ristrutturazioni di una certa entità.

ProntoPro.it: una success story

Oggi abbiamo intervistato i fondatori di una start-up di successo, ProntoPro.it, vincitrice della menzione speciale di TIM #Wcap Accelerator di Milano. Marco Ogliengo e Silvia Wang ci riveleranno più nel dettaglio la storia di una piattaforma di servizi dove professionisti qualificati entrano in contatto con clienti sul territorio italiano.

 

Com’è nato ProntoPro.it? Che cosa vi ha spinto a creare questo servizio?

 

ProntoPro.it è nato otto mesi fa, quando i suoi fondatori hanno abbandonato il loro lavoro all’estero per tornare in Italia. L’idea di creare ProntoPro.it nasce da un bisogno del mercato che abbiamo vissuto tutti sulla nostra pelle: il bisogno di trovare il giusto professionista in modo semplice e veloce. Come ad esempio trovare un imbianchino, un buon fotografo o cercare qualcuno che ti dia delle ripetizioni per un esame universitario. In tutte queste occasioni la ricerca del professionista è insidiosa, poiché è quasi impossibile avere informazioni sull’effettiva qualità dei servizi. ProntoPro.it vuole colmare questa inefficienza, mettendo a disposizione una piattaforma utile a mettere in contatto i clienti con i professionisti migliori, scelti attraverso un sistema meritocratico e trasparente.

 


Qual è stata la più grande difficoltà all’inizio?

 

Senza dubbio è stato difficile trovare le persone giuste e creare un team forte ed affiatato. Si tratta di un processo lungo e delicato, importantissimo per gettare basi solide e lungimiranti.


Qual è la soddisfazione più grande che avete raggiunto?

 

Abbiamo costruito una squadra di 15 persone, capaci di far crescere ProntoPro.it del 30% ogni mese, lavorando tutti i giorni fianco a fianco per migliorare la società e mettere a frutto le nostre passioni.


Quanto è utile essere curiosi nel lavoro d’imprenditore?

 

Moltissimo, poiché la curiosità è alla base della nascita di una start up: senza di essa mancherebbe qualsiasi spinta propulsiva.


Come definirebbe la turbolenza del mercato immobiliare degli ultimi anni? Quali sono le sue prospettive future?

 

Si tratta di un trend in linea con l’andamento generale dell’economia italiana. Fortunatamente il mercato si sta già riprendendo: la detrazione fiscale per le ristrutturazioni ha aiutato il settore immobiliare e le prospettive future sono molto positive.


Dove sarà ProntoPro.it fra 5 anni? 

 

ProntoPro.it sarà un modello per i network di servizi in Italia e nel mondo.
Un futuro radioso attende ProntoPro.it: la necessità crescente di connettere efficacemente clienti, liberi professionisti ed esperti del settore è foriera di nuove opportunità di lavoro, maggiori possibilità di collaborare insieme e comporta un generale innalzamento del livello qualitativo del mercato.  

Come guadagnare online nel 2015

Esistono diversi modi che puoi sfruttare per guadagnare con internet. Il primo metodo è : pubblicità pay per click

Quest’ultime sono delle pubblicità inserite all’interno del tuo vostro sito e presenti sotto forma di banner grafico o testuale, che fanno guadagnare per ogni click che un utente ti procura.

Il sistema più famoso è sicuramente quello di Google AdSense.

Il secondo metodo è : Pubblicità di tipo pay per impression

In questo tipo di pubblicità verrai pagato per ogni visitatore che visualizzerà il banner, a prescindere se ci clicca sopra o meno. Il compenso si calcola per ogni 1.000 visualizzazioni (detto CMP) che ottieni nel tuo sito. Il valore medio di 1000 visualizzazioni dipende dal tipo di banner mostrato (dimensioni e molti altri fattori).

Il terzo metodo è : Donazione PayPal

Con questo metodo potrai inserire la opzione “Fai un offerta”. In genere è presente in tutti quei siti che offrono servizi gratuiti e magari cercano di guadagnare grazie alle libere offerte dei visitatori.

Il quarto metodo è : Creare un sito web e rivenderlo

Si tratta di creare un sito, aspettare diventi “abbastanza” famoso – magari guadagnandoci nel frattempo con altri sistemi – e poi rivenderlo. Niente di più facile.

Il quinto metodo è : La pubblicità tramite feed RSS

Se hai moltissime visite giornaliere (almeno qualche migliaia) tramite il feed RSS del tuo sito, allora potresti sfruttare le pubblicità all’interno del testo dei tuoi articoli. In alternativa, puoi affidarti ad aziende che inseriranno un qualche tipo di pubblicità direttamente all’interno dei contenuti del tuo feed RSS.

Il sesto metodo è : La vendita dei link

Alcune volte può capitare che il creatore di un altro sito ti contatti per proporti del denaro, in cambio di uno o più link che portino al suo sito. Questa offerta verrà solo se hai un sito già abbastanza conosciuto.

Proteggere il proprio patrimonio con la polizza D&O per dirigenti e amministratori

Molte volte quando si parla di assicurazioni e dei temi che riguardano questo mondo non tutti sono ben informati. Questo può generare varie confusioni informative e un possibile approccio negativo alla materia.

Di tipi di assicurazioni ne esistono molte e spaziano dall’attenzione e tutele della persona fisica fino ad arrivare alla tutela degli oggetti e realtà più importanti come le imprese.

Il termine inglese per definire il tipo di assicurazione classica è Insurance mentre in italiano è comunemente chiamata assicurazione per comprendere i tipi differenti.

Un tipo di assicurazione molto importante è la Polizza D&O. Viene stipulata per proteggere il patrimonio personale di amministratori e dirigenti nel caso in cui siano chiamati in causa per il risarcimento di danni. Tra le garanzie inserite all’interno di questo tipo di polizza assicurativa, rientrano le coperture per le richieste di risarcimento da parte dei dipendenti, ex dipendenti o altri collaboratori a seguito di un licenziamento considerato ingiustificato o illegittimo. Anche le discriminazioni alla persona, all’ambiente o le varie forme di demansionamento rientrano in questo tipo di assicurazione.

Chi sceglie di stipulare questo tipo di polizza accede a diversi vantaggi che le altre assicurazioni non danno. Tale polizza ha retroattività illimitata, rimborsa la Società per quanto abbia pagato ai proprio Amministratori e Dirigenti tenendoli così indenni dalle varie richieste di risarcimento e rimborsa tutti i costi derivanti a tale tipo di attività. Indennizza anche le richieste di risarcimento da parte dei dipendenti legate alle varie controversie del diritto del lavoro come possono essere il mobbing o la malattia.

Per quanto riguarda i massimali si parte da un minimo di 500.000,00 euro fino ad arrivare ad un massimo di 5.000.000,00.

Per chi vuole scegliere questa forma di assicurazione è sempre bene documentarsi prima e fare le dovute comparazioni con le varie assicurazioni esistenti, che siano tradizionali o online.