Archivio dell'autore: admin

Come lavorare nelle pubbliche relazioni: ecco il percorso

Ecco come lavorare nelle pubbliche relazioni: scopri tutto il percorso da compiere per riuscire a lavorare nel mondo della comunicazione.

Uno dei lavori al giorno d’oggi più ambiti dai giovani e non ha a che fare con le pubbliche relazioni. Si tratta di un mestiere nel quale si cura a tutto tondo l’immagine aziendale e pubblica di un’azienda. Si redigono comunicati stampa, si lavora sui social, si gestisce tutto ciò che concerne la comunicazione verso l’esterno di un brand o di una piccola media impresa.

Ebbene, fare questo mestiere non è certamente semplice. Tuttavia, è necessario percorrere un percorso ben definito. In questa guida vi sveleremo quale.

1. Laurea? Sì ma non è necessaria

Per lavorare in un’agenzia che si occupi di pubbliche relazioni Milano, Torino e qualsiasi altra città del nostro Paese, non è così necessario prendere una laurea.Questo perché ciò che conta di più è accumulare esperienza.Tuttavia, se desiderate comunque approfondire delle nozioni o comunque implementare la vostra cultura, vi consigliamo il corso di Scienze della Comunicazione. Si tratta di un corso di laurea della durata di 3 anni e ad accesso libero nel quale studierete tutto ciò che concerne la comunicazione, da quella più tradizionale a quella più innovativa contraddistinta dal mondo digitale. Insomma,una laurea eterogenea che vi permetterà senza dubbio di ampliare le vostre conoscenze.

2. Fate esperienza

Dopo aver preso la laurea, è necessario da subito lanciarsi per fare più esperienza possibile. Il nostro consiglio è mandare curricula a più agenzie di comunicazione, in modo da sperare che vi assumino perlomeno come stagisti. In questo modo riuscirete a comprendere come lavora un addetto stampa, il suo metodo e soprattutto tutte le sue strategie comunicative. Insomma, una sorta di scuola pratica dove apprendere tutti i trucchi del mestiere per poi metterli da subito in pratica.

3. Createvi una vostra rete di contatti

Per lavorare nelle pubbliche relazioni, i contatti sono una cosa davvero fondamentale. QUesto perché vi permettono di ampliare la vostra comunicazione e soprattutto di rappresentare al meglio l’azienda che gestite da un punto di vista comunicativo. Il nostro consiglio è crearvi da subito una lista di contatti, più o meno importanti, da curare e con cui interagire. Così facendo, non solo riuscirete ad implementare la vostra rete di clienti, ma anche la vostra rete di contatti per il vostro lavoro.

Come creare un evento aziendale di successo: piccole dritte

Devi creare un evento aziendale? Ecco come renderlo di successo con le nostre dritte strategiche ed efficaci.

Quando si organizza un evento aziendale nulla deve essere lasciato al caso. Questo perché ne va della buona riuscita della serata e soprattutto della vostra professionalità. Ebbene, se avete intenzione di preparare un particolare evento aziendale, sia che si tratti di un convegno, di una conferenza stampa o di una cena, ecco cosa dovete assolutamente considerare per organizzare una serata perfetta e davvero impeccabile.

1. Curate nel dettaglio l’invito

L’invito è il primo elemento da preparare, probabilmente uno dei più importanti. Cercate di realizzare inviti sì accattivanti ma anche informativi, al fine di spronare i vostri invitati a partecipare al vostro evento. Scrivete tutte le informazioni necessarie, da numeri di telefono per confermare la presenza, fino ad indirizzi per raggiungere il luogo prescelto. Nel caso in cui scegliate una location lontana dal centro città o comunque difficile da raggiungere, aggiungete ai vostri inviti sotto forma di cartoline personalizzate anche la mappa del luogo, al fine di permettere a tutti di arrivare presso la location senza troppi problemi.

2. Scegliete la location

Ora arriva il momento di scegliere la location. In questo caso, tutto dipende dal numero di partecipanti che avete previsto al vostro evento. È chiaro che se si parla di un numero esiguo, non è necessario prenotare sale enormi e dispersive. Di contro, se invece avete previsto un numero sostanzioso, meglio esagerare ed evitare location troppo piccole e quasi soffocanti. Insomma, scegliete la giusta via di mezzo, e non dimenticate la reperibilità del luogo. Potete sì optare per zone un po’ fuori città, ma abbiate cura sempre di segnalare la zona e di aiutare i partecipanti a raggiungere il posto prescelto senza troppa fatica.

3. L’intrattenimento ed il cibo

Dopo aver fatto ciò, è importante curare l’intrattenimento ed il cibo. In questo ultimo caso potete affidarvi ad un’agenzia di catering che curi il menu dall’inizio alla fine, disponendo anche i tavoli e tutto ciò che occorre per mangiare. Per quanto concerne l’intrattenimento, la scelta sta a voi ed alla vostra fantasia. Potete chiamare dei comici, degli intrattenitori, dei giocolieri, degli indovini, insomma tutti personaggi estrosi in grado di far ridere ed intrattenere. La cosa più importante è creare sì un evento aziendale ma evitare di far annoiare gli ospiti con serate noiose e che praticamente non passano mai.

Vantaggi della pubblicità cartacea e di quella digitale

Vuoi conoscere i vantaggi della pubblicità cartacea e di quella digitale? Ecco una guida che ti chiarirà ogni dubbio in merito.

Avete da poco aperto una start-up e state cercando dei modi per promuovere la vostra azienda e girare la voce della vostra nuova apertura? Tra gli strumenti molto utilizzati dalle imprese abbiamo sia la pubblicità cartacea che quella digitale. Entrambe detengono vantaggi e svantaggi ma sono comunque ottimi metodi per far parlare di sé e soprattutto per attrarre nuova ipotetica clientela.

Ebbene, se anche voi avete deciso di utilizzare la pubblicità cartacea o quella digitale, ecco i vantaggi di cui sicuramente usufruirete molto presto.

Vantaggi pubblicità cartacea

Per pubblicità cartacea si intende la classica pubblicità tradizionale, volta ad usare mezzi come volantini, brochure, opuscoli e così via. Uno dei vantaggi più significativi è senza dubbio la sua capacità di coinvolgere un pubblico molto ampio e che potenzialmente non conosce ancora nulla di voi. Difatti, ad esempio, i volantini vengono spesso distribuiti in luoghi di aggregazione come piazze, centri commerciali, mostre o fiere. Le brochure, invece, sono uno strumento diverso che mira ad avvicinare un utente che vi è venuto a trovare in sede e che sa già chi siete. Insomma, hanno il compito di convincere in modo definitivo una clientela ancora indecisa se affidarsi a voi. Tra gli altri vantaggi, la pubblicità cartacea è senza tempo, uno strumento che difficilmente andrà a scomparire nel corso degli anni. Per questo potreste servirvene come e quando desiderate.

Vantaggi pubblicità digitale

La pubblicità digitale si serve di strumenti ben specifici come newsletter, banner pubblicitari, annunci sponsorizzati sui social, landing page e così via. Sicuramente la pubblicità digitale è molto meno costosa rispetto a quella tradizionale: non necessita, infatti, di stampe o produzioni di copie in quanto tutto viene strutturato in rete. Tra le altre cose, questo tipo di pubblicità coinvolge anche una fascia mirata di utenti, già potenzialmente interessati a ciò che vendete. Per cui il suo scopo è semplicemente quello di convincerli ad acquistare un prodotto o a richiedere più informazioni su un determinato servizio. La pubblicità digitale si serve anche dei video aziendali, da sempre molto immediati nella loro comunicazione. Realizzati con agenzie che si occupano di produzione video Milano, questi hanno lo scopo di incuriosire l’utente e solo dopo fidelizzarlo al brand.

Cosa non deve mai mancare all’interno del tuo stand fieristico

Lo studio, la progettazione e la realizzazione di un stand per partecipare a una fiera di settore, deve essere fatta seguendo le linee del piano di marketing aziendale per quello specifico evento, per ogni fiera deve essere creata la giusta strategia con tutti gli elementi e el attività di personalizzazione, ci sono però degli aspetti che fanno sempre parte del tuo allestimento e che senza di quelli non riusciresti a raggiungere il successo sperato.

Quando si realizza uno stand l’allestitore fieristico studia tutti gli aspetti basandosi sui riferimenti forniti dall’azienda, miscelandoli sapientemente con la propria esperienza e le capacità tecniche/creative, in questo modo si riesce a realizzare una struttura ad alto impatto visivo e comunicativo che incrementa la possibilità di arrivare gli obiettivi definiti nel piano strategico di marketing.

Ci sono però degli elementi essenziali che non possono mai mancare all’interno dello stand fieristico, tu sa quali sono?

Vediamoli insieme e capiamo perché sono importanti.

1) Il tuo messaggio

Non può mai mancare ciò che vuoi trasmettere, dire e comunicare, deve essere rappresentato all’interno dello stand sotto forma di elementi visivi, grafici, contenuti multimediali, immagini, video, brochure, materiale pubblicitario cartaceo, il tuo messaggio è l’elemento portante su cui si fonda la tua presenza in fiera, senza non sai cosa dire e non hai una vera motivazione per essere li davanti a un pubblico.

2) Persone che creino relazioni

Il tuo messaggio da solo serve a poco se non ci sono i mezzi, in questo caso le persone, che riescono a trasmetterlo e farlo arrivare alle persone che frequentano la fiera, non basta la bella presenza di una hostess, ma serve che il personale sia in grado di dare peso e valore alla tua comunicazione e all’obiettivo che si vuole raggiungere facendo arrivare il tuo messaggio forte e chiaro.

3) Personale preparato

Non mandare allo sbaraglio l’impiegato di turno, scegli e forma con cura ogni persona che mette piede nel tuo stand, nel momento in cui apre la fiera reppresentano l’azienda, qualsiasi errore commettono si ripercuote sulla percezione che il pubblico ha di te e del tuo marchio, lo staff deve essere qualificato e preparato a ogni situazione, deve saper rispondere a qualsiasi domanda e quello che non sa deve essere in grado di gestirlo, deve quindi avere la via di uscita sempre pronta, per farlo deve essere formato come si deve.

La qualità del personale riflette la qualità della risposta che si riesce a dare e come il tuo messaggio viene trasmesso al pubblico dell’evento.

4) Il tuo prodotto/servizio

Qualsiasi cosa tu venda deve essere presente all’interno dello stand, se si tratta di un prodotto fisicamente lo si deve poter vedere e toccare, almeno in parte o nella sua parte essenziale, quella che più interessa alle persone, se proponi un servizio si deve fare in modo che sia rappresentato, sottoforma di casi studio, risultati o di applicazione, uno o l’altro li devi avere nell’allestimento, in questo modo il pubblico viene attratto e può verificare immediatamente ciò che offri.

Questi 4 sono gli elementi essenziali che non possono mai mancare nel tuo stand, tutto il resto lo puoi mettere e togliere in base alle esigenze e al piano di marketing strategico che devi stilare prima di partecipare a ogni fiera, qui potrai definire come presentare il messaggio, il design dello stand, gli obiettivi da raggiungere e tutto quanto può aiutarti a raggiungere gli obiettivi di partecipazione alla fiera.

Non devi invece mai dimenticarti dei 4 elementi che ti ho appena descritto, senza di quelli anche il miglior piano ha un’altissima probabilità di fallimento.

Fatti sempre aiutare da professionisti quando decidi di partecipare a un evento di settore, ci sono aziende che si occupano a 360 gradi di tutte le attività di marketing e allestimento per aiutarti a raggiungere tutti i tuoi obiettivi, visita il sito www.formgroup.it per conoscere una tra le più importanti in Italia.

Mediatecsrl.it: il migliore referente nel settore delle tecnologie per l’industria

Le industrie hanno la necessità di disporre di pezzi di altissima qualità, capaci di elevate performance e allo stesso tempo davvero molto resistenti. Non solo, è molto importante anche la componente economica: non deve mai trattarsi quindi di pezzi troppo costosi, pena una mancata capacità da parte dell’industria di rientrare al meglio nelle spese. Solo con pezzi di questa tipologia infatti le industrie hanno la possibilità di diventare sempre più concorrenziali nel loro settore operativo. Affinché questo sia possibile è ovviamente di fondamentale importanza fare affidamento su un’azienda che sia specializzata nelle tecnologie per l’industria, che abbia alle spalle una lunga esperienza in questo settore e che sia in grado di garantire molti diversi servizi, sempre precisi e puntuali. Tra le aziende specializzate nelle tecnologie per l’industria che rispondono a queste caratteristiche, ci sentiamo in dovere di ricordare Mediatecsrl.it.

I servizi offerti da questa azienda sono tre:

  • Lavorazione di materiale plastico a disegno. L’officina di questa azienda dispone di impianti di ultima generazione, innovativi e davvero molto tecnologici, che consentono di produrre pezzi su disegno del cliente tramite lavorazione meccanica. La lavorazione con asportazione del truciolo può essere effettuata su ogni tipologia di materiale plastico, così da poter rispondere al meglio alle esigenze di ogni industria. Le tipologie di lavorazioni che è possibile richiedere sono davvero numerose come, ad esempio, la fresatura, la foratura, la sagomatura, la tornitura, la pantografatura o il taglio.
  • Fustellatura e tranciatura a disegno. Mediatec offre la possibilità di produrre pezzi e guarnizioni tramite fustellatura e tranciatura partendo dal disegno del cliente. Questi elementi possono essere realizzati in gomma compatta di varie tipologie e in varie durezze, grafite, materiali espansi e poliuretani in varie densità, materiali plastici.
  • Taglio con water jet flow. Questo è senza alcun dubbio il sistema di taglio più innovativo che sia oggi disponibile e consente di tagliare ogni genere di materiale, sia quelli gommosi che quelli ferrosi. Grazie a questo taglio è possibile ottenere ogni genere di spessore e il pezzo risulterà dopo il taglio già finito, già pronto per essere utilizzato senza la necessità di doverlo sottoporre ad ulteriore finitura.

Il bello di Mediatec srl è che l’ufficio tecnico è sempre a disposizione dei clienti, così che sia possibile ottenere la giusta consulenza e venire guidati nella scelta del materiale migliore e del disegno più adatto per le proprie esigenze. Inoltre è importante ricordare che Mediatec non offre la possibilità di produrre solo ed esclusivamente ingenti quantità di prodotti, come invece spesso accade con le aziende di questo settore. Anche nel caso in cui quindi abbiate bisogno di pochi pezzi, potete decidere di fare affidamento su questa eccellente realtà.

Ma Mediatec non è soltanto questo, non offre infatti solo ed esclusivamente tecnologie per le industrie, ma anche prodotti finiti davvero di altissima qualità come lastre in PVC trasparente, guarnizioni in gomma di varia tipologia, guarnizioni in silicone, tessuti impregnati di PTFE, vetronite, fascette metalliche e collari, un solo referente insomma per ogni necessità che la vostra industria potrebbe avere, un solo referente per rispondere al meglio ad ogni problema, evitando stress di ogni genere e riuscendo sempre a portare avanti la propria produzione nel miglior modo possibile.

I lati innovativi di Carta Hype

Sono davvero tanti i lati innovativi di Carta Hype, la nuova carta Mastercard che viene proposta da Banca Sella e che, nella sua versione di base – denominata Start -, è del tutto gratuito. Si tratta, infatti, di una carta che offre la possibilità di inviare del denaro o di riceverlo attraverso una specifica app, che può essere scaricata sul proprio smartphone a prescindere dal sistema operativo che è installato (Windows, Android o iOS). Lo scambio di denaro con i propri contatti è estremamente comodo, soprattutto per i pagamenti collettivi, ma non è la sola funzionalità all’avanguardia che caratterizza questo prodotto.

La presenza del chip NFC, infatti, fa sì che sia possibile eseguire pagamenti rapidi in più di 80mila negozi distribuiti in tutto il territorio italiano, senza essere in alcun modo vincolati all’uso del contante. Carta Hype può essere utilizzata anche all’estero, con l’applicazione delle commissioni previste di norma per il circuito Mastercard. Per ricaricare la carta è sufficiente entrare nell’app e seguire una procedura molto semplice, cliccando sull’icona del salvadanaio e poi decidendo se effettuare una ricarica tramite carta o tramite bonifico, in base ai propri gusti. Le opinioni su carta Hype che si possono leggere su Internet mettono in evidenza l’assenza di costi di mantenimento per questa carta, che per altro può essere attivata in tempi molto veloci.

Volendo è possibile ricaricare anche recandosi in un Punto SisalPay: anche in questo caso l’operazione viene portata a termine nel giro di pochissimo tempo. Per quel che riguarda i prelievi, è sufficiente sfruttare un qualsiasi ATM e operare come si fa con il Bancomat o con le altre carte. Un aspetto interessante è che anche usando sportelli di altri istituti bancari, sia che ci si trovi in Italia sia che ci si trovi in un altro Paese della Ue, non vengono applicate commissioni per il prelievo.

Innovativo è anche il modo in cui la carta può essere richiesta e ottenuta: una volta che la registrazione è stata conclusa, si riceve sulla casella di posta elettronica un messaggio di conferma, mentre con un’altra mail si può stabilire la password da usare per gli accessi. A quel punto non c’è altro da fare che attendere la consegna della carta, che viene inviata il primo giorno lavorativo successivo a quello in cui la richiesta è stata inoltrata. Ciò vuol dire che nel giro di 3 o 4 giorni al massimo si può cominciare a utilizzare Carta Hype, per i propri pagamenti in tantissimi esercizi commerciali.