Archivio mensile:Marzo 2013

Sport e Digital-Ict le nuove frontiere occupazionali

 

CONTINUANO A RITMO SERRATO I COLLOQUI NELLA TERZA E ULTIMA GIORNATA DELLA KERMESSE TORINESE
SABATO 16 MARZO 2013 – JUVENTUS STADIUM – TORINO

Dopo due giornate di ricco e serrato job-recruitment che ha riunito a Torino 99 aziende è più di 3000 candidati, domani Sabato 16 marzo 2013 si conclude la XIV edizione di IOLAVORO, la più grande e importante job fair nazionale per la prima volta ospitata allo Juventus Stadium. Una giornata di chiusura che affianca ai numerosi colloqui, che continueranno senza sosta per tutta la giornata, importanti momenti di riflessione sul Mondo del Lavoro. Domani spazio a Sport e Lavoro con Alessandro Sorbone (HR and Organization Director Juventus Football Club) e Maria Moroni (Campionessa Europea di pugilato 2002-2004) e a Lavoro e scenari ICT-Digital con L’Università degli studi di Torino.
IOLAVORO con lo Sport (ore 10.30) è uno speciale incontro dedicato alle opportunità di lavoro che il Mondo dello Sport, e le aziende che si muovono al suo interno, generano. A fare gli onori di casa Alessandro Sorbone (HR and Organization Director Juventus Football Club) che racconterà quanto “l’universo Juventus” possa generare opportunità di impiego, sempre in cerca d’eccellenze professionali sia per l’Azienda, sia per tutta la filiera ad essa collegata. La tavola rotonda, anche grazie al contributo di ospiti di rilievo come la campionessa di pugilato Maria Moroni, vuole ribadire la certezza che lavorare nell’ambito sportivo non si conclude con la semplice attività atletica.
Nuovi scenari occupazionali anche alle ore 14.30 con la conferenza L’Evoluzione delle Professioni nell’ICT e del Digitale, un incontro che vedrà protagonisti tra gli altri Vincenzo Lombardo del CIRMA – Centro Interdipartimentale di Ricerca su Multimedia e Audiovisivo dell’Università degli Studi di Torino. Un dibattito su una fetta di Mercato del Lavoro in continua espansione e che chiama a raccolta professionalità che spesso superano quelle più “tecniche” legate ad hardware, software, programmazione ed informatica, andando sempre più ad interpellare anche e soprattutto figure professionali legate a Web, Social Network, E-commerce, Mobile, Digital Marketing e creatività digitale.
Grande successo nei primi due giorni di Fiera anche per IOLAVORO con… Salone Franchising Milano, l’area realizzata in collaborazione con la Camera di Commercio di Torino e il Salone Franchising Milano dove le aziende franchisor incontrano i potenziali franchisee e per IOLAVORO-H, lo sportello Organizzato in collaborazione con l’A.I.P.S. Onlus e con il supporto del Centro per l’Impiego di Torino, dedicato alle offerte d’impiego aperte a personale disabile.
IOLAVORO è finanziata dal Fondo Sociale Europeo, promossa dalla Regione Piemonte, organizzata dall’Assessorato al Lavoro e Formazione professionale della Regione Piemonte, realizzata dall’Agenzia Piemonte Lavoro in collaborazione con Camera di commercio di Torino, Provincia di Torino, Città di Torino e con la partecipazione del Ministero del Lavoro, Centri per l’Impiego della Povincia Torino e della Regione Valle d’Aosta, Agenzia Liguria Lavoro, Servizi per l’Impiego francesi Pôle-Emploi della Regione Rhône-Alpes, rete Eures e Inps.

Mappatura di Padova e Venezia: 2GIS ora geolocalizza anche per ipad

 

Dopo il successo dell’APP 2GIS per smartphone iOS e Android, 2GIS ha ora lanciato gratuitamente la versione mobile ottimizzata per il tablet iPad, con sistema operativo iOS.
L’applicazione è già disponibile in App Store, dove la versione per iPhone è stata premiata con una valutazione di 4,5 stelle su 5 da oltre 6.000 recensioni. Un giudizio estremamente positivo basato sulla qualità della mappa, oltre che sulla correttezza dei suoi dati, aggiornati mensilmente. L’APP 2GIS è molto apprezzata per la possibilità di funzionamento offline senza la connessione Internet.
2GIS è fra i principali servizi di informazione al cittadino in Russia e ha recentemente avviato anche a Padova e Venezia il progetto di geolocalizzazione di tutte le aziende del territorio su dettagliate mappe 3D.
Il suo programma gratuito, 2GIS – THE CITY EXPERT, lo scorso anno contava 14 milioni di utenti mensili in Russia e in Italia nelle versioni mobile e per computer (scaricabile gratuitamente da 2GIS.it) e 2,9 milioni di utenti unici nel portale online (maps.2GIS.it). I primi mesi del 2013 hanno mostrato un’ulteriore forte crescita degli utenti.
Le dettagliate mappe tridimensionali della città e le aziende ed attività commerciali sono ora visualizzabili a schermo pieno, permettendo di lavorare con l’applicazione in modo più facile.
È inoltre ora possibile effettuare la ricerca inversa di un’azienda, partendo cioè dal numero telefonico per sapere a quale attività appartiene.
Nella nuova release sono stati inseriti nuovi rendering in 3D degli edifici più importanti della città, in precedenza disponibili solo in 2GIS per computer e laptop. Ora, gli utenti per dispositivi mobili basati su iOS possono osservare i monumenti in dettaglio da diverse prospettive.
Con il mese di marzo viene inoltre inaugurata la nuova funzionalità “note personali” nella versione per computer. È ora infatti possibile prendere appunti personali su qualsiasi oggetto della mappa. 2GIS THE CITY EXPERT permette quindi di crearsi una sorta di CRM gratuito (Customer Relationship Management), con il quale si possono prendere appunti su possibili aziende clienti, partner o fornitori. La nuova funzione Appunti permetterà anche di assegnare classi d’importanza facilmente visualizzabili con colori diversi. Un motore di ricerca interno faciliterà la ricerca per parole chiave all’interno dei propri appunti personali.

 


 

Kolst.it, soluzioni di webhosting, email e cloud computing di qualità professionale. Numeri in crescita.

 

Kolst.it, brand specializzato nella fornitura di servizi di webhosting, registrazione domini, posta elettronica e cloud computing, di proprietà della nota compagnia KPNQwest Italia Spa, continua a registrare una forte crescita nel numero di clienti e di nuovi servizi attivati, anche grazie all’aggiornamento delle soluzioni fornite, oggi tra le più competitive del mercato italiano.

Con una forte crescita nel numero di domini registrati e di spazi webhosting registrati, Kolst continua a far segnare un’ottima performance, grazie anche a servizi innovativi come MyMailServer, il servizio di posta elettronica che permette a professionisti e privati di spostare totalmente in outsourcing la gestione di tutte le caselle di posta, anche associate a domini differenti. Una soluzione centralizzata che fa affidamento sull’infrastruttura virtuale di KPNQwest, con storage SAN (Storage Area Network) per fornire accessibilità continua alle email e protezione dei dati. Accanto alle soluzioni di webhosting shared e email, Kolst ha lanciato con successo anche la propria piattaforma di cloud computing Kloud, basata su VMware vSphere e disponibile in 4 differenti versioni, per soddisfare tutte le esigenze.

La piattaforma Kloud è oggi utilizzata da un numero elevato di aziende, tra cui importanti nomi a livello nazionale e internazionale. Kolst ha occasione di presentare alcuni case history e clienti nell’appuntamento del 14 Marzo 2013 organizzato con la stampa per mostrare la realtà di Kolst e KPNQwest, tramite la presenza dei responsabili dell’azienda e la visita guidata all’interno dei 4 data center di proprietà della compagnia nel complesso.

In un momento in cui le aziende cercano di razionalizzare la spesa IT, Kolst fornisce un pacchetto di servizi ad alto valore professionale con prezzi competitivi nel panorama webhosting italiano, tanto sul fronte delle soluzioni per ospitare siti web, quanto nella soluzione MyMailServer per portare nella cloud tutta la gestione della posta elettronica.

Kolst.it
KOLST è il brand di KPNQwest Spa dedicato ai servizi di registrazione domini, webhosting, posta elettronica e cloud computing; con oltre 3500 aziende clienti e il supporto di quattro data center di proprietà nell’area di Milano Caldera, KPNQwest è una delle più importanti società italiane del settore servizi Internet e telecomunicazioni. KOLST si avvale del know-how della compagnia e dell’infrastruttura virtualizzata, pensata per portare i vantaggi dei servizi business di alto livello anche al mondo della registrazione domini e webhosting.

 

 

 

Gogo sceglie Webtrends per la Digital Intelligence in Real-Time

Il pioniere del wireless in volo utilizza Webtrends Streams per monitorare e comprendere il comportamento dei clienti ‘as it happens’

 Webtrends , leader nella digital intelligence, ha annunciato che Gogo, leader della connettività in volo e pioniere nell’offerta di soluzioni wireless di digital entertainment in volo, ha adottato Webtrends Streams per vedere e comprendere in tempo reale come i clienti interagiscono con i servizi Gogo durante il volo.

Webtrends Streams è la nuova soluzione di digital intelligence che cattura i dati a livello di visitatore su tutti i canali digitali, in tempo reale. La possibilità di vedere in streaming le attività dei visitatori nel momento stesso in cui si verificano consente ai professionisti del marketing di sfruttare immediatamente questa digital intelligence attraverso l’ottimizzazione, la segmentazione e il targeting. Ciò permette di migliorare il coinvolgimento con i clienti mentre sono sui canali digitali e di intraprendere azioni mirate per offire risultati di e-business migliori.

Con i servizi Gogo disponibili su oltre 1.800 velivoli, ogni singolo volo rappresenta per l’azienda l’opportunità di interagire e convertire i passeggeri in clienti. Webtrends Streams offre un quadro completo e immediato su come i clienti utilizzano il servizio. Inoltre, la possibilità di testare e sperimentare nuovi prodotti sui voli consentirà a Gogo di valutare nuove offerte di prodotti e servizi e ottenere un quadro completo in tempo reale che permetterà all’azienda di continuare a migliorare.

Webtrends Streams ci pemette di comprendere meglio come i clienti utlizzano i nostri prodotti e servizi“, ha dichiarato Ash ElDifrawi, Chief Commercial Officer di Gogo. “Siamo orgogliosi di offrire un servizio di alto livello e avere l’opportunità di migliorare continuamente l’esperienza dei passeggeri in volo”.

“Webtrends Streams è la soluzione più innovativa dell’ultimo decennio, in quanto permette a realtà come Gogo di osservare i clienti in tempo reale e intraprendere azioni mirate e immediate“, ha commentato Alex Yoder, CEO di Webtrends. “Aziende di tutte le dimensioni possono finalmente trarre vantaggio dalla velocità, rilevanza ed efficacia del loro marketing online. Siamomolto soddisfatti di collaborare con aziende come Gogo per ridefinire il futuro del coinvolgimento dei clienti e dell’esperienza digitale“.

Gogo è leader globale nella connettività in volo e pioniere nell’offerta di soluzioni wireless di digital entertainment in volo. Utilizzando i prodotti e i servizi di Gogo, i passeggeri con dispositivi abilitati al Wi-Fi possono restare online sugli oltre 1.800 velivoli che offrono i servizi Gogo. I partner Gogo per la connettività in volo comprendono: American Airlines, Air Canada, AirTran Airways, Alaska Airlines, Delta Air Lines, Frontier Airlines, United Airlines, US Airways and Virgin America. I partner per le soluzioni di entertainment in volo, includono American Airlines, Delta Air Lines, Scoot e US Airways.


Evento “Start Up Digitali: What’s Next?” 15 marzo ore 14:45 – Università degli Studi di Milano

“START UP DIGITALI: WHAT’S NEXT?”.

Sala Crociera Alta, Università degli Studi di Milano, Via Festa del Perdono, 7

 

L’evento organizzato dall’Università degli Studi di Milano e da DLA Piper si propone di aprire un dibattito sul futuro delle startup digitali e su come l’innovazione, i finanziamenti alle startup, i piani di formazione possano attrarre talenti e capitali e se è veramente possibile applicare il modello digitale di New York a Milano.

 

 

Presentano:

Marco Cuniberti – Università degli Studi di Milano

Giangiacomo Olivi – DLA Piper

 

Presiede e introduce:

Elserino Piol

 

Intervengono:

Francesco Maria Aleandri, DLA Piper

Maria Teresa Cometto, Giornalista

Patrizia Celia, Large Caps & Investment Vehicles, Borsa Italiana.

Enrico Gasperini, Presidente e fondatore di Digital Magics

Diana Saraceni, General Partner di 360° Capital Partners

Luigi Tommasini, Senior Partner di Fondo Italiano d’Investimento

 

 

Nel corso dell’incontro sarà presentato il volume

“Tech and the City”

di Maria Teresa Cometto e Alessandro Piol

(prefazione di Carlo De Benedetti)

Al termine dell’incontro sarà offerto un aperitivo.

 


La nuova edilizia: fra economia, sostenibilità e comfort

 

‘La nuova edilizia: fra economia, sostenibilità e comfort’: è questo il tema che è stato trattato il 2 marzo scorso nella sede del Teatro Il Mulino di via Riva Po 9, a Piossasco (TO).

L’edilizia oggi è in profonda trasformazione: deve affrontare un nuovo modo di concepire l’abitare attraverso una progettazione multidisciplinare che, ponendo al centro dell’attenzione il benessere dell’uomo, coniughi il rispetto dell’ambiente con i costi di costruzione, gestione e manutenzione dell’edificio. Argomenti di inequivocabile attualità.

Durante l’incontro, che ha visto la partecipazione di numerosi operatori professionali quali architetti e costruttori edili, voci autorevoli sono intervenute per spiegare cosa è la bioedilizia, descriverne i vantaggi e provare come possa contribuire nel dare risposta a queste esigenze ‘contemporanee’.

La giornata si è aperta con l’intervento dell’architetto Mario Voerzio, docente di Bioclimatica al Politecnico di Torino che ha sottolineato come le risorse energetiche si stiano esaurendo. “La richiesta di energia, durante l’estate, è aumentata di 10Gw dal 2000 a oggi. Dobbiamo attivarci, o meglio, riattivarci, andando a recuperare saperi antichi”. Il professore ha fatto riferimento ad esempi di architettura bioclimatica secolari come le abitazioni di Mesa Verde (Colorado) o le Torri del Vento dell’antico Iran.

Partendo da questa attuale esigenza, l’architetto Gianpiero Cavallo, consulente Casaclima – qualificato ente certificatore di Bolzano riconosciuto a livello europeo – ha spiegato come, anche grazie ad interventi di bioedilizia, gli edifici a basso consumo o ad alta efficienza energetica rappresentino il futuro dell’architettura, toccando tematiche quali il legame tra bioarchitettura e miglioramento della qualità della vita, la diminuzione dei costi grazie al contenimento dei consumi, la sostenibilità ambientale. “Costruire Edifici a Energia Quasi Zero è l’obiettivo che l’Unione Europea si è posta per il 2020. In Italia abbiamo ancora consumi ragionevolmente alti per edifici storici, mentre per una casa certificata Casaclima Oro i consumi si riducono notevolmente: parliamo di un risparmio del 90% rispetto alla media nazionale. Inoltre, se gli immobili vengono progettati sin dalle prime fasi nel rispetto dei criteri della bioedilizia, i prezzi di massima non si discostano di molto dai valori di mercato dell’edilizia tradizionale”.

L’ingegnere Andrea Cagni, progettista di impianti a basso fabbisogno energetico, ha poi descritto davanti ad una platea sempre più interessata le più recenti tecnologie che vengono a supporto di una progettazione integrata di un edificio a risparmio energetico. “L’obiettivo fondamentale verso cui tendere, per chi si occupa di progettazione degli impianti e degli edifici, deve essere il comfort termo igrometrico, ossia fare in modo che chi vive in edifici di questo tipo raggiunga un ottimo benessere fisico e mentale”.

In particolare, Wolfang Hebenstreit, responsabile Mercato Italia della Binderholz (una della più solide e dinamiche realtà industriali austriache nel settore del legno sul Mercato internazionale, all’avanguardia per tecnica e produzione) ha sottolineato i vantaggi legati all’uso del legno, elemento portante di questa tipologia di approccio, sfatando falsi miti (rischio incendi, bassa resistenza alle intemperie, rischio deforestazione “In Austria, dove il 50 % delle case sono realizzate in legno – contro l’1% dell’offerta italiana – le foreste coprono una superficie pari a 5milioni di campi da calcio. È come se ogni secondo ricrescesse la tua casa…) sottolineadone vantaggi inequivocabili (caratteristiche antisismiche, tempi ridotti di costruzione, costi contenuti).

Durante la mattinata è stato infine presentato dall’architetto Roberto Varacalli un caso pratico: il biocondominio ‘GLI ACERI’, sito nel comune di Piossasco, innovativo edificio multilivello che verrà costruito nel più totale rispetto delle regole di bioedilizia e che verrà certificato ‘A+Nature’ da Casaclima. L’architetto Varacalli ha sottolineato come qualsiasi architettura possa essere realizzata in bioedilizia, “ma alla base di tutto ci deve essere un progetto costruito per il benessere dell’utente. L’organizzazione mondiale della Sanità ha riconosciuto, già dal 1983, la Sindrome da edificio malato: aria secca, assenza di illuminazione adeguata, inquinamento acustico, tessuti sintetici… Molti elementi possono contribuire a disturbare l’abitare.
Con la bioedilizia, invece, tra gli obiettivi primari spicca la massima salubrità, oltre a garantire un basso impatto ambientale e ridotti consumi energetici; senza dimenticare il contenimento dei costi. Questo è reso possibile da uno studio accurato in fase di progettazione; bioedilizia non significa rivolgersi unicamente ad una fascia di pubblico alta. Si deve sfatare questa credenza comune: anzi, un edificio costruito secondo i metodi tradizionali, per avere le medesime performance, richiederà necessariamente costi maggiori”. Alcuni rendering hanno mostrato ai partecipanti il progetto del biocondominio Gli Aceri, il cui cantiere verrà presto aperto in via Beccaria 15 a Piossasco: un armonico connubio tra estetica, comfort e sostenibilità.

L’incontro è stato organizzato da Wunderhaus, società di progettazione e costruzione edifici in bioedilizia, con il patrocinio di Casaclima, ente di certificazione energetica.
Per info e richiesta atti del convegno wh@wunderhaus.it